V’è un muro bianco, obliquo al cielo, sopra il quale il cielo si ricrea infinito, verde, assolutamente intoccabile.
Gli angeli vi nuotano, e le stelle, anche loro indifferenti.
Sono il mio medium.
Sylvia Plath