RACCONTO

Mentre scendeva in macchina
giù dalle brulle montagne dell’interno
mentre guidava verso il mare
e la luce di Fonteblanda

sentì a un tratto d’assomigliare
a quell’esile scuro albero là ritto da solo
sull’ultimo crinale
proprio a quel vecchio pino

di stare aprendosi come lui
adagio adagio
per un’altra volta ancora
al tenero mattino

Giorgio Bassani